Corso di italiano per stranieri fatto da volontari

corso-italiano

L’Assessorato alla Cultura, con l’aiuto della Caritas, degli Scout,Terra di Libertà, della Locomotiva e dello “storico Maestro” organizza una Scuola di Italiano per adulti stranieri gratuita, fra amici e  aperta a tutti.

20 incontri di due ore, al giovedi e al sabato dalle 16,00 alle 18,00
In Centro Culturale (Biblioteca)

La serie di lezioni che sta vedendo la presenza di quasi una quarantina di partecipanti, hanno avuto  inizio lo scorso novembre. L’intento dell’iniziativa dei volontari delle associazioni e degli ausiliari, che  con la loro dedizione, hanno organizzato le lezioni – offerte come servizio di pubblica utilità dall’assessorato alla cultura –  è di favorire la pace, l’integrazione e il superamento delle barriere culturali. Il programma per i fruitori del corso ha offerto la possibilità di integrare le lezioni di italiano con delle lezioni di educazione civica, guide ai servizi di base e diritti umani.

Il corso è stato seguito con tanto interesse dai partecipanti, che a differenti livelli si sono dedicati all’apprendimento della lingua italiana e dei regolamenti civili basilari, per potersi integrare maggiormente nella comunità di cui fanno parte. Le lezioni, tenute da insegnanti e volontari hanno richiesto un’abile applicazione dei diversi sistemi d’istruzione; tra i più tradizionali, ai più innovativi che si rifanno al lavoro filantropico del filosofo L. Ron Hubbard, e i risultati sono stati veramente soddisfacenti non solo per quanto riguarda il linguaggio, ma anche dal punto di vista umano, di integrazione e socializzazione dei diversi gruppi con la comunità.

Tutti, dai partecipanti, ai volontari, al sindaco, e dall’Assessore alla cultura, sono soddisfatti dell’iniziativa e ribadiscono la necessità di svolgere assieme azioni concrete al fine di superare pregiudizi e barriere attraverso la conoscenza, il rispetto e l’accrescimento culturale.

Visto il successo del corso e la richiesta da parte dei partecipanti, e di tutti i volontari ed ausiliari di supporto alle lezioni, l’assessore, ha deciso di riprendere il ciclo di lezioni che partiranno immediatamente. Questa volta però ampliato.  Per i diversi livelli di conoscenza dell’italiano questo ciclo di lezioni prevede due corsi: il corso A per coloro che non sanno ancora parlare italiano e il corso B per coloro che hanno raggiunto una maggior padronanza della lingua.

I volontari informano che le lezioni si svolgeranno presso la Biblioteca Comunale fino alla fine del mese di maggio 2010. I corsi si terranno tutti i giovedì e sabato, e inizieranno sabato 13 febbraio alle ore 16.00. Chiunque può iscriversi e partecipare gratuitamente contattando il Comune – Assessorato alla Cultura.

Gli ombrelloni e sdrai da giardino

ombrellone giardino

Chi ha la fortuna di possedere a casa propria un giardino ampio, agibile e magari non condiviso a livello condominiale, molto probabilmente sfrutterà l’ambiente per concedersi rilassanti momenti, specie d’estate grazie al sole ed alla bella stagione. Ancor più volentieri lo farà chi possiede una piscina, per poter stare al sole ed alterare qualche bagno rinfrescante, assieme alla propria famiglia e con i bambini, oppure invitando amici per i classici party estivi all’aperto.

In genere in un giardino ben arredato non ci si può far mancare l’accoppiata sdraio ed ombrellone, con possibilmente un tavolino e delle sedie per stare all’aperto anche con qualche amico. Nei negozi si trovano composizioni da 4 sedie ed un tavolino, in genere in plastica dura, e poi si possono aggiungere singolarmente alcune sedie predisponendo l’ambiente per ricevere anche più ospiti. L’evoluzione si ha con un lettino da giardino regolabile ed eventualmente un amaca, che regalano la massima comodita e relax.

Questi elementi dell’arredo giardino possono essere costruiti in plastica nelle versioni più economiche, con vari gradi di qualità e resistenza a seconda del loro costo, oppure in materiali innovatici come resina e pvc, materiali sempre più utilizzati in quanto, se pur non classificabili tra i più economici, rappresentano un buon compromesso tra solidità e costi.

Chi non vuole badare a spese per il proprio giardino sceglie materiali più rifiniti e resistenti come il legno ed il metallo, almeno per quanto riguarda la struttura portante di tavoli, sedie e lettini, imbastiti con una stoffa più rifinita, resistente e confortevole. Non dimenticate di avere la necessaria cura per l’arredo giardino, avendo l’accortezza di riporlo al coperto in caso di agenti atmosferici particolarmente aggressivi, per assicurare la massima resistenza.