ARS-HABITAT: modelli di residenze creative per la valorizzazione del patrimonio culturale

Ars-Habitat

Una due giorni per indagare nuovi strumenti di promozione dell’arte e del patrimonio locale. L’8 e il 9 maggio Sabbioneta (MN) ospita un convegno-evento dedicato alla scoperta di differenti modelli per la promozione culturale, attraverso la creatività e l’esperienza delle residenze artistiche.

ARS-HABITAT porterà nella cittadina patrimonio Unesco il dibattito sul tema, grazie alla presenza di esperti e alle testimonianze di esperienze italiane e internazionali. Accanto al convegno, ci saranno esibizioni e installazioni artistiche create ad hoc per arricchire alcuni angoli prestigiosi di Sabbioneta.

Oggetto della manifestazione saranno le residenze creative, uno degli strumenti più nuovi e stimolanti per creare una sinergia tra una comunità locale e un’esperienza artistica. Un modello che sta attirando con sempre maggiore insistenza l’interesse del settore culturale in tutta Europa e che vede già sperimentazioni di successo. Le residenze creative sono incontro tra culture, stimolo espressivo, fusione di arte e tradizione del territorio.

Un comune offre i suoi spazi, le sue attrezzature e le sue risorse a artisti che, in cambio, “donano” un prodotto culturale (una performance, uno spettacolo, un’opera). Ospiti del convegno mantovano saranno le esperienze del Centre International d’Art et du Paysage di Limoges (Francia), il Teatro Dimora L’Arboreto (Rimini) e il Res-Sound Res – International Residency Program for contemporary music and art (Salento).

Inoltre, verranno presentati i frutti del progetto di “lettura”  di Sabbioneta, realizzato nelle scorse settimane dal Politecnico di Milano e condotto dalla prof.ssa Marina Molon. La prima residenza creativa di Sabbioneta, alla quale hanno partecipato 72 studenti (17 italiani e 55 provenienti da tutto il mondo) dell’Architectural Design Studio del I anno della laurea specialistica in Architettura.

Giornate di lavoro ma anche di spettacolo. Accanto al convegno che si terrà a Palazzo Forti, a Palazzo Giardino e nella Galleria degli Antichi ci saranno performance artistiche che mostreranno il senso di una residenza creativa e quello che può dare al territorio che la ospita. Le esibizioni sono il frutto dei laboratori “L’Occhio della Musica”, realizzati nell’ambito del progetto LabCom nel mese di marzo 2010.

L’evento è organizzato dal Comune di Sabbioneta-Assessorato Politiche Giovanili, Tempo Libero e Sport e dalla Provincia di Mantova-Presidenza-Assessorato alle Politiche Comunitarie, in collaborazione con il Politecnico di Milano, LabCom e l’associazione Artemusica.